L’ipocrisia di un presidente della repubblica che esterna a favore del risparmio

GIOVANNI BIRINDELLI, 28.10.2015

(Pubblicazione originale: Catallaxy Institute)

Mattarella: «Nonostante la crisi abbia intaccato le riserve di molte famiglie, il risparmio rappresenta un elemento di forza della nostra economia e società»

Ah, deve essere per questo allora che il risparmio viene sempre più saccheggiato dalla tassazione dello stato italiano (p. es. sul capitale e sul reddito).

E deve essere per questo che, imponendo il corso forzoso della moneta fiat e dando alla banca centrale il monopolio di quest’ultima, lo stato italiano permette alla banca centrale:

a) di saccheggiare ulteriormente il risparmio attreverso l’inflazione monetaria, che ha l’effetto di trasferire risorse dai creditori (e quindi dai risparmiatori) ai debitori (e quindi agli spendaccioni e, in particolare, allo spendaccione più grosso di tutti: lo stato moderno);

b) di disincentivare il risparmio (e quindi di incentivare il consumo) mantenendo un tasso d’interesse artificialmente basso;

c) di provocare la distruzione, attraverso l’incoraggiamento dei malinvestments, di buona parte del risparmio che sopravvive al saccheggio da parte dello stato e della stessa banca centrale.

I malinvestments sono gli investimenti economicamente insostenibili indotti dal tasso d’interesse artificialmente basso imposto dalla banca centrale. Essendo scollegati dalle effettive preferenze temporali delle persone (e quindi dai risparmi effettivamente esistenti), prima o poi, quando questo gap fra investimenti e risorse effettive disponibili per gli stessi viene alla luce, i malinvestments vanno necessariamente a gambe all’aria e quindi buona parte del risparmio che era finito in essi viene bruciato (vedi qui e qui per approfondire)

Un presidente della repubblica che esterna in favore del risparmio è come un lupo che ululasse in favore delle galline del pollaio. Il bello è che quasi tutti abboccano.

2 thoughts on “L’ipocrisia di un presidente della repubblica che esterna a favore del risparmio

  1. griago October 28, 2015 / 4:48 pm

    A questo aggiungiamo che tutti i media inneggiano ai consumi, plaudono quando lo stato interviene per “incoraggiare” i consumi, scambiando la causa con l’effetto. Non capiscono che è il benessere, reso possibile da un precedente risparmio, a far salire i consumi. Ed invece credono che spingendo forzatamente sui consumi si crea benessere (quando invece lo si sta distruggendo).

    • Catallaxy October 28, 2015 / 5:23 pm

      Perfettamente d’accordo

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s