Il New York Times, l’illimitatezza del diritto e quella del potere politico

GIOVANNI BIRINDELLI, 7.12.2015

(Oubblicazione originale: Miglioverde)

[…] Il paradigma morale che viene presupposto dall’articolo del New York Times è reso evidente dalla sua affermazione in base alla quale “nessun diritto è illimitato o immune da regolamentazione ragionevole”.

Ora, l’illimitatezza non è logicamente evitabile: si tratta di scegliere fra l’illimitatezza del diritto a non essere aggrediti e l’illimitatezza del potere coercitivo arbitrario dello stato […].

Nei limiti in cui, fra l’illimitatezza del diritto a non essere aggrediti e l’illimitatezza del diritto dello stato ad aggredire, si sceglie la prima, non si può coerentemente pensare di essere moralmente a favore della violazione della libertà delle persone di armarsi, per esempio.

 

L’articolo è disponibile agli abbonati di Miglioverde a questo link

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s