Indicatori di ‘qualità della vita’, negazione della scienza economica e totalitarismo

GIOVANNI BIRINDELLI, 23.12.2105

(Pubblicazione originale: Miglioverde)

… In conclusione, alcuni degli indicatori su cui si basa la graduatoria delle province italiane in relazione alla “qualità della vita” (p. es. il numero di rapine) hanno senso, anche se la loro definizione di “rapine”, “furti” ecc. esclude guarda caso la tassazione. Altri indicatori (p. es. il numero di sale cinematografiche) hanno senso come informazioni ma non hanno alcun senso come informazioni che dovrebbero contribuire a definire la “qualità della vita”. Altri indicatori ancora (p. es. il Pil), non hanno proprio senso nemmeno come informazioni. …

L’articolo è disponibile agli abbonati del Miglioverde a questo link

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s