La privacy e le persone perbene

GIOVANNI BIRINDELLI, 12.8.2016

(Pubblicazione originale: Catallaxy Institute, ripreso da Movimento Libertario col titolo “Lo stato odia la vostra privacy”)

lastampa.it: “La Francia mobilita l’Europa contro la cifratura delle app” (ma sicuramente farà rispettare con rigore le “leggi sulla privacy”…)

Ora, la crittografia su internet non è aggredibile dagli stati: solo quella “di superficie” lo è (cioè quella delle app utilizzate dalle masse, come WhatsApp). L’effetto di questa ulteriore aggressione della privacy sarà quindi un maggiore mercato per la crittografia seria: quella usata da chi tiene alla libertà e da chi l’aggredisce.

Di fatto, a utilizzare le app non crittografate rimarranno solo quelli che se ne fregano della libertà: le persone perbene che pensano: “leggano pure tutto quello che vogliono, non ho nulla da nascondere”.

Nelle parole di Edward Snowden: “Affermare che non t’importa del diritto alla privacy perché non hai nulla da nascondere non è diverso dall’affermare che non t’importa della libertà di parola perché non hai nulla da dire”.

In altre parole, come sempre, coloro che se ne ne fregano della libertà (le persone perbene) sono un danno per la libertà forse ancora maggiore di chi l’aggredisce (governanti, politici o terroristi, per esempio).

2 thoughts on “La privacy e le persone perbene

  1. Andre August 12, 2016 / 11:00 pm

    Tali “persone perbene”, convinte servitrici del liberticidio quotidiano-ordinario, più le conosco e meno perbene mi sembrano. Non conosco personalmente criminali, quindi non potrei esprimermi con piena cognizione di causa, ma azzardo un sospetto: la differenza tra tante (false) c.d. “persone perbene” e criminali la fa il grado di una sola vergognosa qualità, la vigliaccheria, più presente nel primo gruppo. Se no perché accettare supinamente “protezioni che non si possono rifiutare”? Mi pare che il ragionamento faccia poche grinze. In quanto alle cattive intenzioni, non appena gli si presenta l’occasione di mostrarle senza rischio, anche i “perbene” non rivelano affatto di esserne privi. Le vere persone perbene hanno buone idee e buoni principi, e li sostengono.

    • Catallaxy August 12, 2016 / 11:08 pm

      Grazie del commento. Approvo in pieno.

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s