Tramedoro: una gran bella notizia!

GIOVANNI BIRINDELLI, 17.10.2016

(Pubblicazione originale: Catallaxy Institute)

Una gran bella notizia. È nato “Tramedoro” (www.tramedoro.eu): un sito dove trovare sintesi ben strutturate, ben pensate e ben scritte dei grandi libri delle scienze sociali: economia, filosofia, politica, psicologia, sociologia, storia.

La sintesi di ogni libro (lunghezza media circa 10 pagine A4) è strutturata in sei diverse sezioni : “Perché leggere questo libro”, “Punti chiave”, “Riassunto”, “Citazioni rilevanti”, “L’Autore”, “Nota bibliografica”.

I contenuti sono stati scritti o selezionati da un grande autore: Guglielmo Piombini. Sono rappresentate tutte le scuole di pensiero (i libertari non hanno paura del confronto, anzi) e le sintesi non contengono giudizi di valore.

Il sito è in continuo aggiornamento: le sintesi strutturate di nuovi libri verranno aggiunte regolarmente, andando ad aumentare progressivamente il già notevole capitale di conoscenza esistente.

Oltre che per l’eccellenza dei contenuti, Tramedoro si distingue a mio parere anche per quella della forma. Trovo il sito esteticamente bello, elegante, semplice ed efficace. Anche in questo, rispecchia lo stile dello studioso-imprenditore che lo ha prodotto.

Una persona che scrive un libro (o che realizza un cortometraggio, o più in generale che esprime a sue spese la sua creatività in qualunque modo), produce idee e quindi, usando la terminologia corrente, “cultura”. Nel suo sforzo di divulgare (una parte accuratamente e arbitrariamente selezionata di) queste idee e di renderle accessibili a tutti mediante strumenti coercitivi quali la tassazione, il debito pubblico o l’inflazione monetaria, lo stato necessariamente distrugge la cultura. Quando la vuole promuovere, la asservisce, la trasforma in propaganda e/o in mezzo per ottenere consenso. Tramedoro contribuisce invece a diffondere la cultura (in questo caso nel settore delle scienze sociali) perché lo fa nel libero mercato (delle idee e degli scambi). Soprattutto, contribuisce a diffondere e a soddisfare la curiosità per le idee, che forse è una delle parti più importanti della “cultura”.

Tramedoro è un esempio tangibile (e che esempio!) che il capitalismo sta alla cultura tanto quanto lo statalismo sta alla sua distruzione e asservimento.

Complimenti a Guglielmo per la bellissima idea e per la davvero eccellente realizzazione: uno strumento che dire utile è dire poco.

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s