Sovereignty of the state vs. sovereignty of the individual

GIOVANNI BIRINDELLI, 5.12.2020

I strongly suggest the following article by Janet Daley for The Telegraph (what a great writer!) on why the EU’s reaction to the UK’s approval of a Covid vaccine is the expression of the communist principles it was based on.

Here a short extract:

Have you got that? It is, apparently, more important for all the EU member states to be seen to act together than it is to make the speediest possible decision on a vaccine that could save lives. At the present mortality rate in Europe, a delay of a further month might mean an extra death toll of hundreds of thousands – and still more delay to the economic recovery that can only follow once restrictions have ended, with all the further damage to the quality of life that will involve. So European unity is worth more than anything – even life itself?
It is difficult to understand how such a view could be uttered without any embarrassment. To comprehend the set of beliefs from which it springs, you need to recall the origins of this whole idea: European unity was the post-war antidote to the mass murder of one another’s people that had been such a feature of the last century. But it was also the milder form of that other monumental twentieth century phenomenon: the communist principle (note the small “c”) that social benefits must always be collective and equally distributed. Everybody has to have precisely the same advantages as everybody else at the same time. This is what Brussels calls “solidarity”.

The EU, where I still live, is and has always been a political-bureaucratic structure based on communist (and therefore totalitarian as well as economically catastrophic) ‘principles’.

However, doesn’t the same general, logical principle of liberty which applies in the relation between a sovereign state (e.g. the UK) and a superstate (the EU) also apply in the relation between the individual and a national state?

For example, aside from communist ‘principles’ (fully equivalent to those on which the EU is based) and ‘government economics’ (e.g. Keynesian economics, which is no economics at all), why shouldn’t an individual decide for himself which kind of money to use? Why not a free market in the money sector? On the ground of which general, logical principle shouldn’t the individual be sovereign in this and other areas where the national state imposes its own sovereignty upon him?

I have the impression that national states (just like anyone else) can be rightly inclined to defend the principle of sovereignty (which is an important part of the principle of liberty: the non-aggression principle) when it’s their sovereignty, but (each state to a different degree in different sectors) are utterly unwilling to defend the same principle when it is the sovereignty of the individual.

Because liberty is a logical principle, it is not compatible with arbitrary, double standards.

“Il Truffone” – puntata 97 (ed errata corrige)

Terza intervista del podcast “Il Truffone” di Francesco Carbone a Giovanni Birindelli:

http://iltruffone.com/it097-i-3-privilegi-del-moderno-sistema-monetario-e-bancario-spiegati-e-messi-a-nudo-da-bitcoin/

ERRATA CORRIGE

Nel podcast faccio due volte riferimento al caso del “free-banking scozzese” citato da Murray Rothbard nel suo libro Il Mistero dell’Attività Bancaria.

Subito prima della pubblicazione del podcast, Francesco Carbone mi ha segnalato questo interessantissimo articolo di Rothbard che non avevo letto o non mi ricordavo di aver letto, dal titolo Il Mito del Free-Banking Scozzese, che Francesco ha segnalato anche nelle note della puntata.

In questo articolo, Rothbard corregge quello che lui stesso aveva scritto ne Il Mistero dell’Attività Bancaria a proposito del sistema bancario scozzese nel periodo XVIII- prima metà XIX secolo. Continue reading

Understanding bitcoin di Robert Murphy e Silas Barta

ADMIN

“Understanding Bitcoin, a Liberty Lover’s Guide to the Mechanics and Economics of Crypto-Currencies”: un bellissimo, piccolo libro in .pdf di Bob Murphy (economista della Scuola Austriaca) e Silas Barta (sviluppatore software) per chi vuole capire bitcoin partendo da zero con l’obiettivo di arrivare a un buon livello.

Copre sia la parte tecnica (dapprincipio ricorrendo a metafore per semplificare) che quella economica (da una prospettiva austriaca, naturalmente). Sfiora appena quella filosofica.

Il libro è online, gratuito e costantemente aggiornato. È possibile fare donazioni agli autori.

http://understandingbitcoin.us/

Miseria umana e intellettuale dei grandi maestri della sinistra

Un articolo meraviglioso, davvero straordinario, del grande Guglielmo Piombini. Un’imperdibile lezione di umanità e di rigore intellettuale prima ancora che di storia.

https://www.miglioverde.eu/miseria-morale-ed-intellettuale-dei-maestri-della-sinistra/

Nota: il titolo originale è Miseria morale ed intellettuale dei grandi maestri della sinistra. Tuttavia “miseria umana” mi sembrava più adatto, GB

 

Lightning Network

Questo articolo (link) spiega in modo molto semplice e chiaro, anche con l’aiuto di disegni, cosa è Lightning Network (LN) e come funziona. In breve, LN è una proposta per aumentare la scalabilità di bitcoin. In particolare, per alleggerire il carico di transazioni sulla blockchain di bitcoin allo scopo di :

  1. rendere le transazioni più veloci, e
  2. ridurre la fee delle transazioni

il tutto senza aumentare la dimensione del blocco (come voleva fare la proposta di fork Segwit2x, poi ritirata). L’aumento della dimensione del blocco infatti avrebbe effetti negativi sulla capacità di bitcoin di essere decentrato e resistente alla censura.

Poiché le transazioni non sono registrate sulla blockchain, l’uso di LN può aumentare la privacy di bitcoin (se entrambe le parti agiscono in modo cooperativo a questo fine).

Un altro aspetto importante di LN, come descritto in quest’altro articolo (link), è che consentirà lo scambio fra diverse crittomonete (p. es. fra bitcoin e litecoin) in modo trustless (cioè: senza bisogno di terze parti di cui fidarsi), più economico e più veloce. Per adesso lo scambio fra diverse crittovalute su LN è stato testato con successo, in fase sperimentale, fra bitcoin e litecoin.