Propaganda di regime in preparazione dell’imposta patrimoniale

GIOVANNI BIRINDELLI, 27.1.2014

Corriere della Sera: “Italia: i ricchi sempre più ricchi. il 10% possiede il 46,6% del paese”. In preparazione dell’imposta patrimoninale, continua il lavaggio del cervello mediatico delle masse facente leva su quella che John Stuart Mill efficacemente chiamò “la più antisociale e odiosa della passioni” (l’invidia).

Considerazione 1: la distribuzione della ricchezza non ha alcuna rilevanza morale. L’unica cosa che ha rilevanza dal punto di vista morale (e che quindi può essere legittimamente oggetto di un’azione coercitiva dello stato) è il modo in cui è stata acquisita quella ricchezza. Continue reading